Art. 100 L.R. 29/2005 Bando 2017

TIPO DI INTERVENTO E CONDIZIONI

Contributo in conto capitale concesso, secondo la procedura valutativa a graduatoria, a titolo de minimis, nella misura che va dal 50% della spesa ammissibile.

BENEFICIARI

Le microimprese, piccole e medie imprese che operano nei settori del commercio, turismo e servizi

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le domande di contributo di cui all’articolo 100 della legge regionale 5 dicembre 2005 n. 29 dovranno essere presentate  con marca da bollo e prima dell’inizio dell’iniziativa a cui si riferiscono ESCLUSIVAMENTE TRAMITE PEC AZIENDALE all’indirizzo PEC del Centro di Assistenza Tecnica alle imprese del Terziario (cattfvg@legalmail.it) a partire dalle ore 9.15 del giorno 27 Febbraio 2017 (NO CLICK DAY) e sino alle ore 16.30 del giorno 31 Marzo 2017, ai sensi di quanto prevede il regolamento emanato con decreto dal Presidente della Regione il 14 Febbraio 2017 e pubblicato sul sito del CattFvg e su quello della Regione Friuli Venezia Giulia.

MODULISTICA:

Regolamento

Modulo di domanda

Allegato 1

Decreto termini di presentazione

Nota informativa

Subentro

 

MODULISTICA PER RENDICONTAZIONE:

Dichiarazione sostitutiva DURC

Facsimile dichiarazione vincolo destinazione

ALLEGATO A

ALLEGATO B

ALLEGATO C Facsimile dichiarazione de minimis

ALLEGATO-D prospetto riepilogativo fatture di spesa

ALLEGATO E

ALLEGATO F Relazione di Rendicontazione

FAC-SIMILE:

Fac-simile_di_garanzia_fideiussoria_anticipo_art_100

 

TIPOLOGIE DI INVESTIMENTO AMMESSE:

a) lavori di ammodernamento, ampliamento, ristrutturazione e straordinaria manutenzione nonché acquisto di arredi, attrezzature e strumentazioni nuove, comprese quelle necessarie per i pagamenti tramite moneta elettronica e per il commercio elettronico, e di sistemi di videosorveglianza e sicurezza innovativi, nonché per l’accrescimento dell’efficienza energetica;

b) adeguamento di strutture e impianti alle normative in materia di prevenzione incendi, prevenzione infortuni, igiene e sicurezza sul lavoro, antinquinamento;

c) acquisizione di strumenti, programmi e servizi per la creazione e per la diffusione e la promozione del commercio elettronico;

d) consulenze concernenti l’innovazione, la qualità e le analisi di fattibilità e consulenza economico finanziaria per la realizzazione di nuove iniziative economiche;

e) partecipazione a mostre, fiere, esposizioni e manifestazioni commerciali nazionali ed estere e attività di promozione;

f) investimenti per corsi di formazione, al netto delle eventuali spese di trasferta, del personale destinato alla gestione, manutenzione, controllo dei siti orientati al commercio elettronico;

g) acquisto di automezzi e macchine per la movimentazione delle merci;

h) contributi integrativi per il pagamento dei canoni di locazione dovuti ai proprietari degli immobili, di proprietà sia pubblica sia privata;

i) oneri relativi alla pianificazione finanziaria aziendale e accesso ai finanziamenti delle microimprese;

j) successione d’impresa tra l’imprenditore della microimpresa e un socio, parente o affine entro il terzo grado, collaboratore familiare o dipendente da almeno due anni al momento della successione.

 

RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO:

dott. Massimo Giordano